Nessi tra nutrizione e comportamento canino

Il consiglio dell'esperto

Nessi tra nutrizione e comportamento canino

Il consiglio dell'esperto

La medicina veterinaria ha fatto passi da gigante negli ultimi decenni e ha sviluppato varie branche e specializzazioni importanti quali la nutrizione veterinaria, la medicina comportamentale, la riproduzione ecc. Queste branche sono purtroppo considerate di nicchia e poco conosciute il che può portare a disinformazione tra i proprietari degli animali da compagnia che non sanno a chi rivolgersi lasciando spazio a figure poco competenti e professionali che spesso diffondono informazioni non solo scorrette ma soprattutto controproducenti.

Cercando informazioni in giro sulla nutrizione vi potrà capitare di sentire consigli del tipo “non dare un cibo troppo proteico al tuo cane perché diventa aggressivo”, oppure “la carne cruda fa diventare il cane mordace”, o ancora “per la quantità di cibo da somministrare guarda la tabella indicata sul sacco di crocchette” ecc.

Premesso che per una gestione ottimale del proprio pet è per avere gli strumenti e le competenze per prevenire problematiche di vario genere è sempre meglio affidarsi a figure esperte del settore vediamo di approfondire alcuni argomenti che riguardano il comportamento e la nutrizione.

Il comportamento canino è influenzato da molteplici fattori quali la genetica, l’apprendimento, l’ambiente in cui vive e gli stimoli sociali, lo stato di salute, il metabolismo, la nutrizione. Ogni cane è unico in quanto avrà la sua genetica, vivrà le proprie esperienze, avrà un proprietario diverso dagli altri, riceverà cure, attenzioni e verrà gestito nella maniera ritenuta più opportuna dalla sua famiglia. Esistono delle regole di base nella gestione del suo comportamento ma poi ogni soggetto andrà valutato individualmente per comprendere al meglio la sua psicologia e aiutarlo ad adattarsi al meglio all’ambiente in cui decidiamo di farlo vivere.

La nutrizione gioca un ruolo fondamentale sin dalla nascita.

Un allevatore competente che valuta attentamente se la fattrice al momento del calore si trovi in un ottimo stato di salute per poter sostenere una cucciolata e che le imposta un piano alimentare appropriato favorirà una buona produzione di latte materno che garantirà ai cuccioli uno sviluppo fisico corretto e un sistema immunitario efficiente. La madre canina dovrà essere messa nelle condizioni adatte per svolgere il suo lavoro fornendole lo spazio necessario e rispettando le sue esigenze per potersi dedicare al meglio alla prole.

Secondo la mia esperienza le cucciolate gestite esclusivamente in gabbie o in box molto facilmente potranno riportare varie problematiche fisiche o comportamentali. Starà al proprietario valutare la serietà, l’onestà e le competenze dell’allevatore prima di dargli la fiducia.

Una volta adottato il cucciolo bisogna valutare qual è la nutrizione più indicata per la sua genetica e per il modo in cui lo gestiamo. Quindi piuttosto che affidarci alle tabelle indicative del sacco di crocchette che non possono essere precise considerando l’esistenza di più di 500 razze canine e un’infinità di incroci, cerchiamo di impostare un lavoro professionale insieme ad un esperto che valuterà il contenuto calorico, proteico, vitaminico del cibo somministrato, quanta attività fisica svolge l’animale, l’ambiente in cui vive (all’esterno il cane consuma più calorie per termoregolare e probabilmente svolge più attività fisica giocando o facendo la guardia), la sua età e le esigenze specifiche di razza.

Se si imposta una nutrizione a caso si rischia di sovralimentare un cucciolo che potrà essere più irrequieto e nervoso per una quantità di energia fornita che non ha modo di sfogare. La sovralimentazione che è sempre più frequente nei nostri pet porta a tutta una serie di modificazioni del loro metabolismo, della salute e quindi del comportamento.

Un cane in sovrappeso molto facilmente potrà andare incontro a problemi metabolici o ortopedici per un peso esagerato caricato sulle articolazioni, di conseguenza sarà meno attivo non potendo svolgere un’attività fisica e sociale regolare e corretta.

Un cane poco attivo, che si stanca facilmente e che quindi non può esprimere un comportamento naturale, è più predisposto a sviluppare disturbi comportamentali quali nervosismo, aggressività, ansie e depressione. Massima attenzione quindi andrà prestata in caso di sterilizzazione del nostro cane, in quanto il suo metabolismo rallenta e avrà esigenze diverse rispetto a prima, proprio per non ritrovarsi poi nella situazione sopra descritta.

Spesso ci si chiede quale sia l’alimentazione ideale per il proprio pet, la marca di crocchette migliore o la dieta casalinga perfetta. In base a quanto spiegato prima non esiste un’alimentazione ideale per tutti in quanto ogni cane è unico. Nella mia esperienza personale non ho mai rilevato un aumento dell’aggressività in caso di alimentazione iperproteica o con cibi crudi. L’aggressività è un argomento complesso che si basa su molteplici fattori. E’ molto più semplice osservare un cane irrequieto, nervoso in caso di malnutrizione e fame piuttosto che in un cane ben nutrito anche se con alimenti iperproteici.

Ogni tanto può capitare che nonostante avessimo scelto gli ingredienti più appetibili sul mercato, il nostro cane rifiuti il cibo che gli presentiamo. Allora si cerca di cambiare la dieta per individuare quella che gradisce di più, ma a volte ci si può ritrovare in una situazione in cui il cane ha scarso appetito e rifiuta quasi tutto con la frustrazione correlata da parte dei proprietari. In questo caso bisogna innanzitutto valutare lo stato di salute del nostro amico a quattro zampe dal medico veterinario curante e una volta escluse le cause fisiche cercare di capire se alla base del problema non vi siano delle problematiche comportamentali. La soluzione non è mai quella di aumentare l’appetibilità del cibo ma piuttosto cercare di lavorare sul rapporto di stima, fiducia e collaborazione, sulle sue esigenze etologiche, sulla sua autostima e sulle sue capacità. Un medico veterinario esperto in comportamento vi saprà aiutare fornendovi gli strumenti giusti per far ritrovare un equilibrio al vostro amico fedele.

Prima si gioca,
poi si mangia!

Scopri MeetMyPet.

Vivi momenti straordinari, scopri nuovi amici e trova il match perfetto per il tuo amico a 4 zampe. Scarica l'applicazione

Domande Frequenti.

Le risposte a tutti i tuoi dubbi su Verum.

1. Cosa è Verum?

Verum è il primo servizio di nutrizione per il tuo cane, su misura e consegnato direttamente a casa tua.

2. Come funziona Verum?

Iniziamo col chiederti informazioni precise sul tuo migliore amico, creando un account personale per gestire i suoi dati e offrirti il programma di nutrizione studiato su misura per lui. Il tuo cane seguirà un programma di alimentazione personalizzato per le sue esigenze, studiato e controllato da specialisti e variegato secondo i suoi gusti.

3. Da cosa sono composte le ricette?

Verum non è il solito cibo per cani, è composto da ingredienti freschi, naturali e di stagione come verdure (piselli, carote e patate), carne (manzo, maiale e pecora) e molti altri.

4. Come va servito l’alimento?

Il nostro alimento non ha bisogno di alcuna lavorazione, è già pronto per i pasti del tuo amico più vero. Scalda la busta chiusa sotto l'acqua corrente calda per qualche secondo e la pappa è servita!

5. Quanto costa Verum?

Il prezzo di Verum varia a seconda delle esigenze del proprio cane. Configura il tuo cane e scopri subito il suo piano di alimentazione personalizzato: https://verum.pet/inserisci-un-nuovo-cane/

6. Cosa è compreso nel prezzo di Verum?

Nel servizio è compresa una dieta personalizzata per il tuo cane, la preparazione e la consegna a casa dell’alimento, un consulente dedicato per ogni esigenza o dubbio, il supporto di veterinari nutrizionisti.

7. Il cibo sarà consegnato direttamente a casa?

Assolutamente sì. Grazie al Verum Pet Service non dovrai più andare in un negozio, portiamo direttamente a casa tua il cibo di cui il tuo cane ha bisogno, con la giusta ricetta e nelle giuste quantità.

8. Il cibo consegnato è cotto o crudo?

Il cibo è cotto e deve essere mantenuto in frigo. Cuociamo le materie prime come a casa ma con strumenti professionali. Le ricette sono studiate da veterinari nutrizionisti.

9. Avrò un consulente dedicato?

Con Verum non sarai mai da solo. Un nostro consulente sarà sempre a tua disposizione per gestire al meglio la nutrizione del tuo cane e risolvere ogni tuo dubbio.

10. Le ricette sono adatte anche per i cani patologici?

È possibile studiare ricette adatte alle esigenze di ogni cane. Sarà sufficiente inserire la patologia nel momento della configurazione del tuo cane e sarai ricontattato da un nostro specialista per una consulenza nutrizionale.

11. Per quanto tempo si conserva l'alimento?

Se conservato in frigorifero, l’alimento si conserva per 2/3 settimane e seconda della ricetta. Se conservato in freezer, l’alimento si conserva fino a 3 mesi.

12. In quali zone avviene la consegna?

Nord Ovest come servizio ma anche sul resto del territorio tramite corriere.

13. Il servizio è anche disponibile per i gatti?

Al momento è disponibile solo per i cani. Le ricette per i gatti saranno disponibili dal 2021.

14. E’ possibile provare il Verum Pet Service senza abbonarsi?

Sì certo. Puoi provare il servizio Verum per un periodo di 14 giorni grazie al Verum Test Box. Dopo aver registrato “il tuo cane” e i dati personali, potrai scegliere una delle ricette proposte attraverso tutte le informazioni come il prezzo, gli ingredienti e i tenori analitici, la razione giornaliera e altro. Qualora registrando “il tuo cane“ inserirai la presenza di patologie o gestazione il Verum test Box risulterà momentaneamente non applicabile e verrai contattato per una consulenza.

15. Quando posso attivare il Verum Pet Service?

Questo abbonamento diventa accessibile solo dopo aver effettuato la prova del servizio, ovvero il Verum test Box. Fanno eccezione i casi in cui il Verum test Box risulta non applicabile ed il cliente viene contattato direttamente per una consulenza (per esempio in caso di patologie).

16. Quanto dura l’abbonamento al Verum Pet Service?

L’abbonamento Verum Pet Service ha valenza 12 mesi a partire dall’attivazione, sarà concluso con l’ultima consegna di merce necessaria al sostentamento alimentare per l’intero anno contrattuale salvo rinnovo per ulteriori 12 mesi.

17. Come si rinnoverà l’abbonamento?

Il rinnovo del Verum Pet Service avviene automaticamente se il cliente non comunica disdetta entro i 14 gg successivi all’ultima consegna dell’anno, in questo caso il programma manterrà le medesime condizioni compreso il prezzo.

18. Quante consegne sono effettuate durante un mese?

Sono previste 2/3 consegne mensili attraverso il servizio consegna su appuntamento dove previsto. Verum garantisce la presenza di una scorta residua tra una consegna e l’altra, la rotazione delle scadenze è a cura del cliente.

19. Rimborso della merce

Verum si impegna a garantire il mantenimento costante dell’animale inserito nel programma di nutrizione.
Qualora il cliente riceva merce deperibile danneggiata o qualora la merce si danneggi durante lo stoccaggio refrigerato a cura dello stesso cliente, Verum si impegna ad intervenire secondo i tempi tecnici per sostituire la merce .
Il cliente dovrà contattare Verum per segnalare l’accaduto e consegnare la merce danneggiata all’appuntamento successivo.

20. Come posso pagare il servizio?

I pagamenti potranno essere effettuati mediante Satispay e Paypal. Non si accettano vaglia postali né assegni bancari.