Gestione Nutrizionale del cane in accrescimento

E' sempre corretto integrare?

Gestione Nutrizionale del cane in accrescimento

E' sempre corretto integrare?

La fase dell’accrescimento rappresenta un momento estremamente delicato nella vita del cane. In essa si pongono le basi per avere un esemplare adulto sano ed equilibrato.

Una corretta alimentazione rappresenta uno dei principali strumenti per poter raggiungere tale obiettivo e costituisce il cardine nella prevenzione dei disturbi legati alla crescita, con particolare riguardo per le patologie scheletriche. {{1}}

In passato le malattie dell’accrescimento maggiormente chiamate in causa erano quelle conseguenti a carenze nutrizionali; ad  oggi vi è stata un inversione di tendenza dove l’eccesso di nutrienti svolge un ruolo importante nel loro determinismo.

L’alimentazione del cane in accrescimento dovrà quindi soddisfare l’aumento dei fabbisogni tipici di questa fase di vita tenendo conto che, mentre il ritmo di crescita è abbastanza uniforme nei cani di piccola taglia,  nelle razze di taglia grande  e gigante si assiste ad un picco dal momento dello svezzamento ai 6 mesi di età, durante il quale l’influenza esercitata dalla dieta somministrata è di forte entità.{{2}}

Il notevole ritmo di crescita che si osserva in questi soggetti risulta un fattore intrinseco  predisponente l’insorgenza di anomalie scheletriche quali patologie osteocondrali, displasie, dismetrie ossee.

Diversi studi riportati in bibliografia confermano come l’alimentazione ad libitum rispetto al razionamento abbia un impatto negativo sul cucciolo in accrescimento così come l’eccessivo apporto energetico con la razione.  Ne risultano un eccessivo incremento ponderale (sovrappeso), conseguente maggiore sollecitazione delle articolazioni, danni a livello della cartilagine articolare, deformità ossee, aumentata incidenza di displasie.{{3}} {{4}}

In particolare uno studio condotto su 48 Labrador Retriever  ha  evidenziato come il gruppo di cuccioli sottoposti a restrizione alimentare presentasse un incidenza notevolmente inferiore di displasia dell’anca rispetto al gruppo alimentato senza restrizioni.{{5}}

Al contrario l’eccesso di proteine nella razione di cuccioli di razza gigante è stato dimostrato non essere un fattore predisponente lo sviluppo di anomalie scheletriche. La qualità delle proteine dovrebbe però essere eccellente e la quantità da includere nella dieta in dipendenza del loro valore biologico e digeribilità (in media  25%-30%).{{6}}

L ‘attenzione rivolta dai proprietari di PET verso l’integrazione di minerali e vitamine (in particolare Calcio e vitamina D) è estremamente più elevata rispetto a quella verso altri nutrienti. Ad oggi si auspica essere  sfatato il mito per cui “l’integrazione di Calcio faccia bene alle ossa”, anzi ormai diversi studi hanno dimostrato esattamente il contrario.  In uno di questi un gruppo di Alani e Barboni alimentati con diete ad alto contenuto di calcio sviluppava una maturazione scheletrica stentata rispetto al gruppo di  soggetti alimentati con una corretta quantità di calcio nella dieta. Altri studi hanno evidenziato come l’eccesso di Calcio e Fosforo in cani  di taglia grande in accrescimento abbiano influenzato negativamente lo sviluppo portando l’insorgenza di deformità ossee (sindrome del radio curvo).{{7}} {{8}} Allo stesso modo l’eccesso di Vitamina D nella razione non promuove la crescita scheletrica, bensì incrementa il riassorbimento osseo portando all’insorgenza di gravi anomalie della maturazione della cartilagine, con un aumento del rischio di osteocondrosi.

Studi meno recenti riguardanti  l’eccessiva assunzione di Vitamina A da parte del cucciolo in accrescimento hanno dimostrato effetti indesiderati quali la riduzione del tasso di crescita, la dolorabilità a livello carpale e tarsale e la prematura chiusura delle fisi di accrescimento.{{9}} {{10}}  Un lavoro più recente, risalente al 2012, dimostra come quantitativi di 4 volte superiori rispetto alla quantità reputata sicura nel cucciolo in crescita ( 100.000 UI/ 104.80 umol) non siano dannosi.{{11}} Ad oggi si rendono quindi necessari maggiori studi per escludere /confermare la possibile insorgenza di reazioni avverse all’eccessiva integrazione di Vitamina A.

L'alimentazione del cane.

Il supplemento di Acidi grassi , in particolare dell’Acido docosaesaenoico (DHA) e di sostanze ad azione condroprotettrice quali glucosamina solfato, acido ialuronico e collagene ha  dimostrato un profilo sicuro ed esente  da effetti indesiderati.{{12}} {{13}}

Specificamente,  l’integrazione di DHA nella dieta post-svezzamento  ha potenziato le capacità di apprendimento di cuccioli in crescita.

In uno studio condotto su 105 Labrador Retriever cui veniva somministrato giornalmente un integratore a base di  Acido ialuronico, Collagene idrolizzato, Glucosamina, Condroitina solfato e Gamma orizanolo,  è emerso come l’azione cumulativa di tali sostanze possa avere un effetto preventivo nei confronti della displasia di gomito e migliorare la sintomatologia nei soggetti affetti.{{13}}

Conclusioni

La corretta Alimentazione è il fattore più importante nella prevenzione dei disturbi legati alla crescita, con particolare riferimento ai problemi ortopedici nella fase di sviluppo del cucciolo, sopratutto in quelle razze a rapido accrescimento.

L’obiettivo del protocollo alimentare dev’essere quello di diminuire il rischio di sviluppo di patologie ortopediche, senza compromettere il raggiungimento di peso ed altezza finali previsti dagli standard di razza.

Bibliografia

1.

Richardson D.C., Zentek J.: Nutrition and osteochondrosis. Vet Clin North Am Small Animal Pract. 1998; 28: 115-135.

2.

ZENTEK J.: BOLLETTINO aivpa. 2008/4.

3.

Hedhammar A., Wu F.M., Krook L., et al. Overnutrition and skeletal disease. An experimental study in growing Great Dane dogs. Cornell Vet. 1974; 64 (Supplement 5): 9-160.

4.

Lavelle R.B. The effects of overfeeding of a balanced complete commercial diet to a group of growing Great Danes. In: Burger IH, River JP, editors. Nutritional of the dog and cat. Cambridge: Cambridge University Press, 1989; 303-315.

5.

Kealy RD, Lawler DF, Ballam JM et al. Evaluation of the effect of limited food consumption on radiographic evidence of osteoarthritis in dogs.
J Am Vet Med Assoc 2000; 217: 1678-80.

6.

Nap RC. Nutritional influences on growth and skeletal development in the dog. Thesis University Utrecht 1993; 1-144.

7.

Hazewinkel HAW, Goedegebuure SA, Poulos PW et al. Influences of chronic calcium excess on the skeletal development of growing Great Danes.J Am Anim Hosp Assoc 1985; 21: 337-391.

8.

Schoenmakers I, Hazewinkel HAW, Voorhout G et al. Effect of diets with different calcium and phosphorus contents on the skeletal development and blood chemistry of growing Great Danes. Vet Rec 2000; 147: 652-660.

9.

Frohring WO. Vitamin A requirements of growing puppies. Proc Soc Exp Biol Med 1935; 33, 280 – 282.

10.

Maddock CL, Wolbach SB & Maddock S. Hyper- vitaminosis A in the dog. J Nutr 1949; 39, 117 – 137.

11.

Penelope J Morris, Carina Salt, Jens Rial et al- Safety evaluation of Vitamin A in growing dogs. British Journal of Nutrition 2012; 108: 1800-1809.

12.

Kelley R.L., Lepine A.J.: Post-weaning supplementation with do- cosahexaenoic acid (DHA) improves cognitive performance in growing puppies, in Proceedings ECVIM, 2012.

13.

Simòn Martì-Angulo, Nùria Garcià-Lòpez, Ana Dìaz-Ramos: Efficacy of an oral hyaluronate and collagen supplement as a preventive treatment of elbow displasia. J. Vet. Sci 2014;15:569-574

Prima si gioca,
poi si mangia!

Domande Frequenti.

Le risposte a tutti i tuoi dubbi su Verum.

1. Cosa è Verum?

Verum è il primo servizio di nutrizione per il tuo cane, su misura e consegnato direttamente a casa tua.

2. Come funziona Verum?

Iniziamo col chiederti informazioni precise sul tuo migliore amico, creando un account personale per gestire i suoi dati e offrirti il programma di nutrizione studiato su misura per lui. Il tuo cane seguirà un programma di alimentazione personalizzato per le sue esigenze, studiato e controllato da specialisti e variegato secondo i suoi gusti.

3. Da cosa sono composte le ricette?

Verum non è il solito cibo per cani, è fresco e composto da ingredienti naturali di stagione come verdure (piselli, carote e patate), carne (manzo, maiale e pecora) e molti altri.

4. Come va servito l’alimento?

Il nostro alimento non ha bisogno di alcuna lavorazione, è già pronto per i pasti del tuo amico più vero. Scalda la busta chiusa sotto l'acqua corrente calda per qualche secondo e la pappa è servita!

5. Quanto costa Verum?

Il prezzo di Verum varia a seconda delle esigenze del proprio cane. Configura il tuo cane e scopri subito il suo piano di alimentazione personalizzato: https://verum.pet/inserisci-un-nuovo-cane/

6. Cosa è compreso nel prezzo di Verum?

Nel servizio è compresa una dieta personalizzata per il tuo cane, la preparazione e la consegna a casa dell’alimento, un consulente dedicato per ogni esigenza o dubbio, il supporto di veterinari nutrizionisti.

7. Il cibo sarà consegnato direttamente a casa?

Assolutamente sì. Grazie al Verum Pet Service non dovrai più andare in un negozio, portiamo direttamente a casa tua il cibo di cui il tuo cane ha bisogno, con la giusta ricetta e nelle giuste quantità.

8. Il cibo consegnato è cotto o crudo?

Il cibo è cotto e deve essere mantenuto in frigo. Cuociamo le materie prime come a casa ma con strumenti da laboratorio artigianale. Le ricette sono studiate da veterinari nutrizionisti.

9. Avrò un consulente dedicato?

Con Verum non sarai mai da solo. Un nostro consulente sarà sempre a tua disposizione per gestire al meglio la nutrizione del tuo cane e risolvere ogni tuo dubbio.

10. Le ricette sono adatte anche per i cani patologici?

Assolutamente sì. Le ricette sono studiate in base alle esigenze di ogni cane. Sarà sufficiente inserire la patologia nel momento della configurazione del proprio cane e sarai ricontattato da un nostro specialista per una consulenza.

11. Per quanto tempo l’alimento rimane fresco?

L'alimento rimane integro per 2/ 3 settimane a seconda della ricetta.

12. In quali zone avviene la consegna?

Nord Ovest come servizio ma anche sul resto del territorio tramite corriere.

13. Il servizio è anche disponibile per i gatti?

Al momento è disponibile solo per i cani. Le ricette per i gatti saranno disponibili dal 2019.

14. E’ possibile provare il Verum Pet Service senza abbonarsi?

Sì certo. Puoi provare il servizio Verum per un periodo di 14 giorni grazie al Verum Test Box. Dopo aver registrato “il tuo cane” e i dati personali, potrai scegliere una delle ricette proposte attraverso tutte le informazioni come il prezzo, gli ingredienti e i tenori analitici, la razione giornaliera e altro. Qualora registrando “il tuo cane“ sia necessario intervenire sull’unicità della dieta, a causa di patologie, gestazione, intolleranze o allergie , il Verum test Box risulterà momentaneamente non applicabile e il cliente verrà contattato per una consulenza.

15. Quando posso attivare il Verum Pet Service?

Fatta eccezione per tutti i casi ( allergie, intolleranze, patologie, gestazione o altro ) dove il cliente viene rimandato direttamente ad una consulenza, questo abbonamento diventa accessibile solo dopo aver effettuato la prova del servizio meglio denominata come Verum test Box.

16. Quanto dura l’abbonamento al Verum Pet Service?

L’abbonamento Verum Pet Service ha valenza 12 mesi a partire dall’attivazione, sarà concluso con l’ultima consegna di merce necessaria al sostentamento alimentare per l’intero anno contrattuale salvo rinnovo per ulteriori 12 mesi.

17. Come si rinnoverà l’abbonamento?

Il rinnovo del Verum Pet Service avviene automaticamente se il cliente non comunica disdetta entro i 14 gg successivi all’ultima consegna dell’anno, in questo caso il programma manterrà le medesime condizioni compreso il prezzo.

18. Quante consegne sono effettuate durante un mese?

Sono previste 2/3 consegne mensili attraverso il servizio consegna su appuntamento dove previsto. Verum garantisce la presenza di una scorta residua tra una consegna e l’altra, la rotazione delle scadenze è a cura del cliente.

19. Rimborso della merce

Verum si impegna a garantire il mantenimento costante dell’animale inserito nel programma di nutrizione.
Qualora il cliente riceva merce deperibile danneggiata o qualora la merce si danneggi durante lo stoccaggio refrigerato a cura dello stesso cliente, Verum si impegna ad intervenire secondo i tempi tecnici per sostituire la merce .
Il cliente dovrà contattare Verum per segnalare l’accaduto e consegnare la merce danneggiata all’appuntamento successivo.

20. Come posso pagare il servizio?

I pagamenti potranno essere effettuati mediante Satispay e Paypal. Non si accettano vaglia postali né assegni bancari.